FINO AL 7 MAGGIO, OMAGGIO A PASOLINI È A ROMA

Venerdì 22 aprile, a Roma è partita la mostra evento Omaggio a Pasolini, Guerra e Pace, tra Esseri Umani e Business, ideata da Pasquale Di Matteo, direttore artistico dell’evento, e curata da Francesca Triticucci, Ceo di Sallustiana Art Today.

OMAGGIO A PASOLINI ROMA, INTRODUZIONE

“Omaggiare un uomo scomodo è un dovere in un momento in cui tanto mancano personaggi del calibro di Pasolini.”

Così Di Matteo ha spiegato il perché abbia scelto di omaggiare proprio l’illustre letterato quest’anno.

Presso Sallustiana Art Today Gallery di fronte allambasciata Usa a Roma. 6 Pasquale Di Matteo FINO AL 7 MAGGIO, OMAGGIO A PASOLINI È A ROMA

Sceneggiatore, regista, poeta, scrittore, saggista, pittore… Pasolini è stato artista e uomo di cultura a trecentosessanta gradi. Un intellettuale dalla spiccata intelligenza e dall’ampia apertura mentale, ma, soprattutto, un pensatore libero, non condizionato da ideologie o appartenenze.

Era un Marxista convinto, ma ammirava i lati buoni dell’America; considerava il capitalismo più pericoloso del nazismo, eppure non ripudiava a prescindere il benessere; era comunista, ma dichiaratamente contrario all’aborto.

Pier Paolo Pasolini pensava liberamente, senza lasciarsi condizionare da partiti, gruppi, mode, stereotipi o etichette. Ad animarlo era esclusivamente la ricerca della verità, circostanza che lo fece diventare bersaglio di chi doveva evitare che divulgasse ciò che aveva saputo…

Pasquale Di Matteo in Sallustiana Art Today, a Roma, per Omaggio a Pasolini
Pasquale Di Matteo, durante il suo intervento in Sallustiana Art Today

Pasquale Di Matteo porterà questo evento in diverse località d’Italia, attraverso mostre itineranti, alcune aperte a chiunque, altre rigorosamente a numero chiuso.

A Roma, la mostra è a numero chiuso e si tiene presso gli spazi di Sallustiana Art Today, di Francesca Triticucci, galleria d’arte e centro culturale nel centro della capitale, di fronte all’ambasciata USA.

OMAGGIO A PASOLINI ROMA, GLI ARTISTI

Il tema scelto per la mostra nella Capitale è Guerra e Pace, tra Esseri Umani e Business.

Un tema forte, quanto attuale, a cui hanno aderito otto artisti coraggiosi: Maria Paola Mei; Adrian Chiriac; Justine Margot; Simona Veronica Verzichelli; Martina Capocasa; Giuliana Ambrosecchia; Valeria Disabato; Nicoleta Badalan.

Di Matteo, come è nel suo stile, ha presentato ciascun artista in esposizione, spiegando la loro arte ai tantissimi appassionati d’arte e di cultura che hanno gremito la galleria per assistere al vernissage dell’evento.

Prima ha presentato gli artisti fisicamente presenti, poi quelli che non sono potuti intervenire.

Di Valeria Disabato ha raccontato l’energia che anima ogni sua opera e la sperimentazione creativa che l’artista porta avanti, alla ricerca di un suo iconico linguaggio che le permetta di veicolare i suoi messaggi, prima di invitare gli ospiti a porre attenzione sulla qualità dei lavori di questa pur giovane artista, capace di essere estremamente comunicativa attraverso una sua personale visione dell’astrattismo.

Di Maria Paola Mei ha esaltato il coraggio di accostare alla guerra l’elemento spirituale della fede, attraverso una personale interpretazione del Salvador Mundi di Leonardo. Artista di ampio respiro, Maria Paola Mei si caratterizza per i colori romantici tipici del classicismo. Un’artista capace di coniugare la bellezza di un tempo alle tematiche del mondo moderno.

Poi ha presentato Adrian Chiriac, artista originale, che fa parte del movimento materico riciclabile in chiave futuristica. Un artista che fa arte fin dall’ideazione dell’opera, con la costruzione dei pigmenti di colore e dei supporti mediante l’utilizzo di materiali di recupero. Un artista che propone un’idea di bellezza lontana dagli schemi canonici e dagli stereotipi, legati alla parte fanciullesca del sé. La più genuina e vera.

Di Justine Margot ha raccontato la poesia e la malinconia delle sue opere romantiche, la capacità di trasformare i sentimenti e le emozioni in opere d’arte, attraverso un linguaggio capace di emozionare. Un’artista fortemente legata al suo tempo e ai trascorsi del vivere che più l’hanno segnata.

Di Simona Veronica Verzichelli ha fatto notare la fattura accademica del suo espressionismo astratto, nonché il coraggio di artista capace di esprimere opinioni forti, contrarie al sentire comune, attraverso una sintassi cromatica e uno stile unici, facilmente distinguibili in mezzo a tanti altri artisti.

Su Nicoleta Badalan, Di Matteo ha speso parole di apprezzamento per la qualità del realismo proposto, non soltanto per l’elevato tasso tecnico, ma anche per la raffinatezza del messaggio. La leggerezza che traspare dalle opere di Badalan è il contrasto che più spicca, contro la frenesia del nostro tempo.

Di Martina Capocasa ha raccontato la visceralità della sua pittura, ponendo l’attenzione sulla prepotenza della sua grammatica del colore. Un’artista capace di creare mappe del proprio inconscio e delle sensazioni provate attraverso rielaborazioni cromatiche che sanno raccontare e spiegarsi come le parole non potrebbero.

Su Giuliana Ambrosecchia ha speso apprezzamenti soprattutto per la versatilità creativa dell’artista, che a Roma ha presentato un’opera importante, che tratta della dicotomia tra il bianco e il nero, un contrasto in cui sembra non esserci spazio per le sfumature. Una chiara metafora del nostro tempo, in cui chi non cede al pensiero unico, chi si pone domande, è immediatamente etichettato come nemico.

OMAGGIO A PASOLINI ROMA, GLI INTERVENTI

Dopo Di Matteo, l’evento è proseguito con alcuni interventi, tra cui spiccano quelli di Silvio Parrello, “Er Pecetto” di Ragazzi di Vita, famoso romanzo di Pasolini che racconta il sottoproletariato urbano dell’Italia di metà Novecento, e dell’attrice Eleonora D’Annibale, che ha emozionato gli astanti con un’intensa interpretazione di versi dello stesso Pasolini.

Da sottolineare la presenza del famoso vignettista, Lucio Troiano, che ha voluto omaggiare gli artisti in esposizione e l’evento con una sua vignetta, realizzata per l’occasione.

La parte musicale dell’evento è stata sviluppata dal direttore musicale artistico, Tiziano Minichiello, che ha portato in Sallustiana Art Today la band “Tributo a Rino Gaetano” e la voce di Daniele Savelli “Acustico Rino”. Band che ha trasportato il pubblico attraverso i pezzi iconici di Rino Gaetano, reinterpretati in chiave acustica con maestria, raffinatezza ed efficacia espressiva.

La scelta di omaggiare il famoso cantautore, tragicamente scomparso a soli trentun anni nel 1981, è stata presa di concerto da Minichiello, Triticucci e Di Matteo, in virtù della vicinanza di spirito e di coraggio tra Pasolini e Gaetano sull’analisi della società, dei più deboli, e sulla capacità di denunciare le contraddizioni del loro tempo, attraverso un fare fortemente comunicativo e lontano da regole e schemi precostituiti.

La fortissima partecipazione di pubblico ha visto l’evento proseguire ben oltre le ventidue.

La mostra sarà visitabile fino al 7 maggio, presso gli spazi di via Sallustiana, 27, a Roma.

Il 7 maggio, durante il finissage, gli artisti in esposizione saranno omaggiati con un evento nell’evento.

Infatti, gli Audio2 hanno scelto di presentare il libro “Acqua e Sale”, scritto da uno dei due cantautori, Enzo Leomporro, proprio durante Omaggio a Pasolini.

L’evento sarà un’altra occasione per gli artisti in esposizione di mostrare la loro arte ai tanti ospiti che certamente riempiranno la galleria non meno di quanto non sia avvenuto al vernissage. Un altro momento per godere della pienezza della cultura, tra letteratura, arte, sociologia e musica.

Un ringraziamento particolare va agli sponsor dell’evento, la storica rivista “La Sponda“, del Direttore, Benito Corradini, e “Cantine Malena”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
Share This

Share This

Share this post with your friends!