Finissage col botto per Omaggio a Pasolini Roma

Sabato 7 maggio, nei suggestivi spazi di Sallustiana Art Today, di fronte all’ambasciata USA a Roma, si è conclusa la tappa romana della rassegna di Pasquale Di Matteo su Pasolini.

di Pasquale Di Matteo

Sebbene, notoriamente, il sabato non sia il giorno ideale per gli eventi culturali nelle grandi città, c’è stata un’ottima risposta di pubblico per il finissage di Omaggio a Pasolini, Guerra e Pace, tra Esseri Umani e Business.

A esporre per due settimane sono stati: Maria Paola Mei; Adrian Chiriac; Justine Margot; Simona Veronica Verzichelli; Nicoleta Badalan; Martina Capocasa; Giuliana Ambrosecchia; Valeria Disabato.

Otto straordinari artisti che hanno presentato la loro visione dell’arte. La loro espressione sui temi della mostra.

La mistica e tenebrosa Maria Paola Mei, l’esuberanza creativa di Adrian Chiriac, la poesia del tormento di Justine Margot. Anche la raffinatezza con cui Simona Verzichelli esprime messaggi dirompenti. L’eleganza stilistica di Nicoleta Badalan, l’informalità di Martina Capocasa, sempre più di livello, la capacità di arrivare all’anima di Giuliana Ambrosecchia. Infine Valeria Disabato, pura energia che si collega con chi osserva.

Artisti diversi, che si esprimono con forme e stili differenti, ma accomunati dalla capacità di dire qualcosa, di comunicare.

Non si tratta di pittori che mostrano il livello tecnico raggiunto, ma sono artisti che esprimono un messaggio. Il loro pensiero.

Cosa sempre più difficile da trovare in una società che segue le mode del pensiero unico, della delazione nei confronti di chi si pone domande, di chi non sposa le mode del momento.

Dopo l’introduzione della curatrice, Francesca Triticucci, Ceo di Sallustiana Art Today, ho avuto l’onore di intervistare l’autore del libro Acqua e Sale, Enzo Leomporro, cantautore e membro del famoso gruppo degli Audio2.

Le risposte di Leomporro alle mie domande hanno incuriosito gli astanti, così come gradita e imperdibile è stata la visita a sorpresa di Tony Espositi, uno dei più grandi percussionisti di sempre.

Una biografia che non è soltanto il resoconto della vita di un artista di successo, ma la confessione di un uomo che si è messo a nudo, senza risparmiare pensieri intimi ed emozioni forti, provate per una vita difficile e tormentata da tragedie.

Per leggere la mia recensione sul libro, clicca qui.

Energica e trascinante è stata l’esibizione di Daniele Savelli, frontman dei Tributo a Rino Gaetano Acusto Rino, accompagnato dal batterista della band.

Toccante l’interpretazione di una poesia dedicata alle mamme dell’attrice Eleonora D’annibale.

Insomma, una bellissima cornice per gli artisti in esposizione. La dimostrazione del fatto che non conta esporre a casa di un presidente o nelle stanze del Papa per ottenere prestigio, ma negli eventi di livello.

Al termine dell’intervista, ho scambiato alcune battute sugli artisti in esposizione e il famoso cantautore ha espresso apprezzamenti per tutti, in particolare per tre artiste che lo hanno colpito.

Questo è merito di una selezione accurata degli artisti, scelti per la prepotenza della poetica, per la valenza del messaggio, prima di ogni altro aspetto. Ed è merito anche dell’impeccabile cura con cui Francesca Triticucci è riuscita a dare forma alla mia idea.

Un connubio efficace a cui si è aggiunto, ormai in forma permanente, il direttore artistico musicale, Tiziano Minichiello.

Omaggio a Pasolini Roma

In chiusura del vernissage, io, Francesca Triticucci e Tiziano Minichiello abbiamo annunciato un evento strepitoso per il prossimo settembre, un evento dedicato a Lucio Battisti, una mostra pittorica, ma anche un concorso canoro.

Perché quando si fanno eventi che riescono bene, come La Forza delle Donne, lo scorso autunno, e ora Omaggio a Pasolini, sarebbe un peccato non proporne altri a Roma, no?

Ma… ve ne parlerò nei prossimi giorni.

Stay tuned…

Mentre Omaggio a Pasolini si sposta in Puglia, tra giugno e luglio, e a Termoli, in agosto, con eventi aperti a tutti i pittori. Mentre a luglio e a ottobre ci saranno mostre esclusive a Gattinara, (Vercelli), e a Firenze, con un numero chiuso per max. 20 artisti a mostra.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
Share This

Share This

Share this post with your friends!